Percorsi Formativi
Richiesta Informazioni

IL COUNSELING DELLA RIPROGRAMMAZIONE BIOENERGETICA E DEL TOCCO PRANICO

MOTIVAZIONI DELL'OFFERTA FORMATIVA

Il corso ha come finalità quello di formare i partecipanti alla conoscenza e alla pratica di molteplici tecniche di rivitalizzazione bioenergetica, in primo piano quella del tocco pranico.
Il corso abilita alla relazione d'aiuto in situazioni di problem solving con interventi miranti a mobilizzare l'energia della persona con approcci che stimolano attraverso il contatto e lo sviluppo della sonorità vocale, della percezione cromatica, tecniche di autogoverno tramite rilassamenti e programmazioni mentali.

METODOLOGIA DELLA FORMAZIONE

1) Due stage frontali residenziali della duranta di un fine settimana ciascuno, per l'apprendimento delle tecniche e per le esercitazioni.
2) La teoria, su piattaforma e-learning: è composta da Moduli; ogni Modulo comprende lezioni; ogni lezione comprende: un file powerpoint multimediale, testo della lezione in word e audio, supporti di approfondimento; ogni Modulo termina con un test di verifica per passare al seguente.
3) La condivisione con web seminar.

I TREDICI MODULI
 
Modulo 1 / Fondamenti di bioenergia e il concetto di campo
Lezione 1 – La bioenergia nella filosofia indiana: il concetto fisico e biologico di prana.
Lezione 2 – Istituzioni di bioenergia taoista cinese: i concetti dinamici di yin e yang.
Lezione 3 – Istituzioni di bioenergia taoista cinese: i canali energetici II°.
Lezione 4 – La bioenergia nella tradizione occidentale.
Lezione 5 – Fondamenti scientifici dell’energia e il concetto di campo fisico.
Lezione 6 – Biologia ed energia: i processi vitali.
Lezione 7 – Il concetto di campo bioenergetico.
 
Modulo 2 / L’antropologia bioenergetica
Lezione 1 – Nozioni di base di evoluzionismo e le dinamiche della sopravvivenza.
Lezione 2 – Il modello della programmazione e riprogrammazione: obiettivo, strategia, risorse.
Lezione 3 – I tre scopi solidali dell’evoluzione e la bioenergia dell’eros: obiettivo, strategia, risorse.
Lezione 4 – I due scopi di affermazione del sé e la bioenergia del cratos: obiettivo, strategia, risorse.
Lezione 5 – Il linguaggio e il contatto: l’energia dell’evoluzione culturale. Le mani dell'uomo e l'evoluzione del suo cervello.
 
Modulo 3 / Nozioni di anatomo-fisiologia, psicologia, neuroscienze, psichiatria
Lezione 1 – L’anatomo-fisiologia e i principali processi bioenergetici dell’organismo.
Lezione 2 – L'evoluzione biopsicologica individuale: i nove stadi della vita umana.
Lezione 3 – Istituzioni di psicologia sociale.
Lezione 4 – Principi di psicologia generale: le emozioni.
Lezione 5 – Principi di psicologia generale: la mente.
Lezione 6 – Il cervello, il super-sistema psico-neuro-endocrino-immunitario e la psicosomatica
Lezione 6 – Il problem solving esistenziale quando non si realizzano o sono frustrati i bisogni fondamentali. Istituzioni di psichiatria.
Lezione 8 – Approcci bioenergetici nella gestione dell'ansia.
 
Modulo 4 / L’interazione empatica attraverso le mani: la storia del tocco d’aiuto pranico.
Lezione 1 – La storia della pratica dell'imposizione delle mani in occidente: la tradizione greco-romana, l’appropriazione del cristianesimo, i re guaritori, i guaritori di campagna.
Lezione 2 – I guaritori nella cultura popolare italiana: ricerche e interpretazioni sociologiche.
Lezione 3 – Il dibattito scientifico: da Franz Anton Mesmer alle sperimentazioni moderne.
Lezione 4 – Le ipotesi: di campo bioelettromagnetico, psicosomatica e psico-neuro-endocrino-immunitaria
 
Modulo 5 / L’interazione bioenergetica attraverso le mani: la situazione pranica e i suoi ambiti di applicazione.
Lezione 1 – Elementi costitutivi per la creazione della condizione pranica: ascolto ed empatia. La situazione pranica: narrazione bioenergetica, transfert e controtransfert, la comunicazione bioenergetica.
Lezione 2 – Le posturalità delle mani.
Lezione 3 –Il colloquio verbale. La pratica della situazione pranica: tempi, durata e frequenza della sessione.
Lezione 4 – La riattivazione della fitness personale e dei processi di dinamica bioenergetica del richiedente: prontuario dei diversi interventi.

Modulo 6 / La voce, la parola, il corpo nel counseling bioenergetico.
Lezione 1 – La voce espressione del prana personale: esercizi per la gestione della vocalità.
Lezione 2 – Esercizi per una vocalità espressiva del proprio sé personale nelle diverse situazioni.
Lezione 3 – La voce e la “via del canto” per la riprogrammazione bioenergetica
Lezione 4 – L’espressione di sé attraverso gli strumenti: percussione, fiato, manipolazione delle corde, gioco delle dita.
Lezione 5 – Istituzioni di musicologia: il prana del suono antistress e del problem solving.
 
Modulo 7 / I rimedi floreali di Edward Bach.
Lezione 1 – Fondamenti antropologici, repertorio delle tipologie caratteriali e dei programmi mentali nella visione di Bach. La programmazione mentale.
Lezione 2 – Il repertorio dei rimedi di base e tipologici
Lezione 3 – I rimedi floreali nel counseling bioenergetico nel mantenimento delle decisioni e nel perseguimento degli obiettivi.
 
Modulo 8 / Il linguaggio dei colori e la lettura bioenergetica della persona.
Lezione 1 – I colori della persona secondo la tecnica di Max Lüscher I°.
Lezione 2 – I colori della persona secondo la tecnica di Max Lüscher II°.
 
Modulo 9 / Le tecniche autogoverno bioenergetico.
Lezione 1 – Training autogeno.
Lezione 2 – La visualizzazione e la programmazione immaginativa per il superamento delle cattive abitudini e il raggiungimento degli obiettivi.
 
Modulo 10 / La professione del counseling.
Lezione 1 – Nozioni generali sul counseling: storia e modelli.
Lezione 2 – Epistemologia del fare counseling: empatia, ascolto della parola e dell’energia, mediazione, centratura sulla persona, intelligenza emotiva e logica, fattualità.
Lezione 3 – I diversi modelli di counseling.
Lezione 4 – Fondamenti di etica e deontologia professionale.

Modulo 11 / Il counseling bioenergetico individuale.
Lezione 1 – La creazione della situazione bioenergetica: definizione del problema, creazione del campo, definizione dell’obiettivo, il patto.
Lezione 2 – Criteri ed obiettivi di scelta delle diverse tecniche.
Lezione 2 – La creazione di nuovi programmi di fitness.
Lezione 3 – Il ruolo dell’elaborazione verbale della situazione di fitness bioenergetica.
 
Modulo 12
Il percorso personale: individuale e di gruppo.
 
Modulo 13
Le esercitazioni pratiche di sessione individuale.
Il percorso di supervisione.
 
REQUISITI DI AMMISSIONE
Il corso di counseling è aperto a docenti, psicologi, sociologi, insegnanti, formatori aziendali, psicologi, assistenti sociali, infermieri, e a tutti i diplomati di scuola media superiore, previo colloquio con il Tutor del corso.